Phu Quoc è la più grande isola del Vietnam. Insieme alle isole vicine fa parte della provincia di Kien Giang. Ha una popolazione permanente di circa 103 mila persone e il più grande insediamento dell’isola, nonché suo centro amministrativo, è la città di Duong Dong.

Nel 1939, il governatore generale dell’Indocina francese, Jules Brevi, stabilì il confine tra le isole del Golfo della Thailandia. Le isole situate a nord di esso passarono sotto il protettorato della Cambogia e quelle a sud rimasero sotto il potere della colonia di Cocincina. Questa decisione è stata presa esclusivamente a fini amministrativi e non politici. Phu Quoc rimase nel territorio di Cocincina, e dopo l’indipendenza dai francesi, divenne parte dello stato del Vietnam.

Nel 1976, la Cambogia ha iniziato a mostrare particolare interesse verso Phu Quoc. L’isola è diventata un osso di contesa tra i due stati, poiché secondo la legge, sia il Vietnam che la Cambogia hanno diritto a Phu Quoc. Nel luglio 1982 è stato raggiunto un accordo tra il Vietnam e la Repubblica popolare di Cambogia, ma dopo che le relazioni tra i due paesi sono peggiorate, hanno rifiutato l’accordo e l’isola è ancora in discussione.

L’isola è nota per i suoi due prodotti tradizionali: salsa di pesce e pepe nero. Inoltre, è stata recentemente aperta la prima fattoria di perle. Il turismo svolge un ruolo importante nell’economia. Ogni anno, numerosi viaggiatori da tutto il mondo vengono a visitare le spiagge di Phu Quoc. Molti progetti vietnamiti e internazionali, come nuove spiagge e hotel a cinque stelle, sono in corso di attuazione a Phu Quoc, in modo da rendere l’isola un nuovo centro turistico per il sud-est asiatico.

 

Ti è piaciuto il posto? Ecco alcuni Hotel scelti per te!

Booking.com